L’Umbria si mette in moto

L’Umbria si mette in moto

Il 25 e 26 marzo prenderà il via il primo grande evento per rilanciare il turismo in Umbria.  http://www.umbriamoto.it/starter-pack

L’Umbria si rimette in Moto vuole essere un’azione concreta per aiutare le popolazioni colpite direttamente ed indirettamente dal sisma.

Tutti “in moto”  per “rimettere in moto l’Umbria”, per invertire la tendenza negativa delle presenze turistiche che la regione sta registrando e che ha messo letteralmente in ginocchio un’intera economia, anche a causa di una forviante comunicazione che ha trasmesso la percezione di una Regione interamente colpita dal sisma quando invece soltanto il 5% del territorio ne è stato interessato.

Bikers tutti in sella: il più grande regalo che possiate fare all’Umbria è esserci!!

Vi aspettiamo a Bevagna !!

• 4 giorni 3  notti in camera matrimoniale

• 3 ricche colazioni a buffet con prodotti a metro 0

• 1 Light lunch

.  cadeau di benvenuto 

parcheggio in area riservata e recintata all’interno della struttura, uso wi-fi, libri,…

   € 195/a coppia

Umbria….oltre il terremoto

Il 24 agosto alcune zone di Umbria,  Marche e Lazio sono  state colpite da un forte terremoto avvertito in buona parte della Penisola; a questa prima devastante  scossa ne sono seguite molte altre di piccola, media e grande intensità.

Siamo sinceramente vicini alle popolazioni così duramente e  direttamente colpite con crolli, devastazioni e morti……

Un’incessante e spesso imprecisa campagna mass-mediatica ha dato la percezione che tutta la regione fosse colpita materialmente dal sisma scoraggiando il turista a venire in Umbria.

Venendo meno il turismo, principale risorsa economica anche in quelle zone  non direttamente colpite  dal sisma, l’economia dell’ intera Regione è ora in ginocchio!!!!

“Il Terremoto ha determinato il tracollo dei turisti ad Assisi, dichiara  il Sindaco ,l’ 95% dell’Umbria non ha subito danni, venite a visitarla; visitare la nostra Regione in questo momento, rappresenta un gesto di vera solidarietà alle Città direttamente colpite dal sisma. Dobbiamo sforzarci di mantenere saldo il tessuto socio-economico di Città che come Assisi non hanno subito danni diretti per non perdere la principale risorsa regionale che è il turismo, solo così potremo davvero aiutare le nostre Città sorelle a rialzarsi, potendo restituire tutta la solidarietà da noi ricevuta nel 1997”.

VIENI IN VACANZA DA NOI, visiterai luoghi d’eccellenza che hanno fatto della qualità nell’accoglienza uno dei fattori strategici;   paesaggi incantati e  borghi  magici e meravigliosi ti aspettano,  godrai di un’enogastronomia unica e sorprendente,  incontrerai persone che hanno storie da raccontare, e AIUTERAI CONCRETAMENTE L’ECONOMIA LOCALE  SPRONANDOLA A GUARDARE AL FUTURO CON PIU’ SERENITA’ E SPERANZA!!!!!

UMBRIA: UNA TERRA NON GRANDE MA GRANDIOSA  dove potrai vivere  un’esperienza unica ed emozionante contribuendo  a far ripartire quella  microeconomia turistica che da sempre sostiene  famiglie e attività imprenditoriali.

VIENI TI ASPETTIAMO !!!

Raccolta olive: sta per iniziare!

Come sapete abbiamo circa 600 piante di ulivo di cultivar autoctone (moraiolo, frantoio e leccino) e tra pochi giorni inizieremo la raccolta !!

Accanto ad una sessantina di maestose piante secolari, sopravvissute alla grande gelata del lontano 1929, troviamo rigogliose piante adulte originate da polloni riallevati dalle ceppaie di ulivi morti a seguito della famosa nevicata del 1956; quel grande freddo distrusse la maggior parte delle piante d’olivo mettendo in ginocchio l’intera economia umbra; per farvi un’idea la nostra famiglia nel 1955 raccolse 2.000 quintali d’olive nel 1956 neppure un kg.

Seguiamo le olive dalla comparsa del fiore alla raccolta delle drupe che ogni sera portiamo al frantoio per la molitura; l’olio ottenuto viene conservato in botti di acciaio affinché decanti naturalmente e quindi viene imbottigliato.

Giancarlo va fiero della sua tradizione “frantoiana” iniziata nel lontano 1861 dal suo bisnonno; questa sua innata passione lo ha spinto a documentarsi e a frequentare vari corsi; sarà molto felice di parlarti dell’olio, delle tecniche di spremitura, della raccolta, della cura delle piante e farti assaggiare il nostro eccellente olio, facendotene scoprirne gli aromi, i gusti, i profumi, i retrogusti, i colori…..

L’olio extravergine è un fedele alleato della nostra salute, assunto nelle dovute quantità riduce i livelli di LDL (colesterolo cattivo) ed aumenta o mantiene stabile il livello di HDL (colesterolo buono), diminuisce la glicemia, ha un’azione antiossidante che protegge dall’invecchiamento, previene le malattie coronariche, cardiovascolari legate all’arteriosclerosi, l’osteoporosi, le malattie dell’apparato digerente e la formazione di cellule cancerogene. Nonna Pierina, mamma di Giancarlo, arzilla, intraprendente e lucida ultra 95enne, da sempre generosa consumatrice di olio extra vergine, è un chiaro esempio dei benefici effetti di questo alimento!

Scegliamo di raccogliere presto le olive per garantire  la massima espressione aromatica e le frangiamo entro 24 ore per garantirne l’integrità di sapore, un basso livello di acidità ed un’elevata presenza di polifenoli : il risultato? Un olio di qualità superiore dal gusto deciso, strutturato ed armonico fra l’amaro ed il piccante, dalla colorazione verde-dorata intensa, aroma fruttato con sentori di cardo e carciofo, insomma un olio di altissima qualità capace anche con poche gocce di assaltare i sapori rendendo speciale anche il piatto più semplice!

La nostra è una produzione limitatissima nella quantità ma eccelsa nella qualità, apprezzata da chi ama il buon cibo e da chi è alla ricerca di una genuinità ormai quasi perduta e garantita solo dai piccoli produttori come noi.

Vieni in agriturismo lo potrai gustare ed acquistare direttamente; oppure telefona allo 0742.362014 o inviaci un’ email a info@ilgiardinodeglielfi.it saremo felici di risponderti per soddisfare ogni tua richiesta!

Perché sceglierci?

Perché scegliere una vacanza in Agriturismo?

L’agriturismo non è soltanto ospitare in campagna, ma bensì una forma di vacanza che si realizza esclusivamente in una Azienda Agricola, dove le abitazioni, un tempo utilizzate dai contadini ed ora non più necessarie in quanto la meccanizzazione ha di molto ridotto il fabbisogno di manodopera nelle fattorie, vengono riservate all’ospitalità. Continue reading

Scroll to top